Oggi, giovedì

Alle 10 a Roma assemblea generale di ateneo nell'aula magna del rettorato alla Sapienza con giornalisti del manifesto, Liberazione, Radio città aperta, Roberto Musacchio, docenti e studenti; organizza "comitato per fermare la guerra" di Statistica. Alle 17 il Comitato contro la guerra di San Lorenzo dà appuntamento a piazza Aldo Moro per un corteo che attraverserà il quartiere. A Milano assemblea nell'aula A di Fisica (via Celoria) convocata da Alternativa a sinistra, Obiettivo studenti, corrente alternativa, collettivo Pitagora, lavoratori di Fisica, scienze e Matematica. Alle 10 presso la Regione incontro nazionale di chi ha aderito all'iniziativa dei Cobas di Arese. Alle 20.30 in via Viterbo 7 "Arte per la solidarietà e la pace", performance a cura della scuola di animazione sociale e pedagogica. Il coordinamento contro la guerra di Torino invita a un'assemblea all'università a Palazzo nuovo, aula 37. Oggi e domani a Mestre il Prc organizza un volantinaggio davanti alle scuole, alle caserme, al porto commerciale e al Petrolchimico. Gorizia: oggi alle 20.30 presso l'auditorium Fogar il Comitato contro la guerra organizza un incontro con don Ruggero Dipiazza, direttore della Caritas, su "Gorizia e la guerra dei Balcani". Domani alle 20.30 presidio del ponte di Sagrado. Nella sala conferenza del Museo africano di Verona monsignor Hylarion Capucci parlerà di pace e guerra, Palestina e Balcani alle 20.30. A Vicenza Gianfranco Bettin, Gianfranco Schiavone, Olol Jackson, Enrico Marchesini dibatteranno con il pubblico alle 20,30 ai Chiostri di s.Corona. A Trento alle 20.30 la Casa della pace "occuperà" il ponte dei Cavalleggeri in ideale abbraccio con il dissenso in Jugoslavia, in collegamento con le donne in nero di Belgrado; la manifestazione si concluderà davanti alla sede del Commissario di governo. Bari: alle 17.30 in piazza Prefettura manifestazione corteo organizzata dal movimento antagonista e l'Usi intercategoriale "contro la guerra e la barbarie nei Balcani". Alle 18 a Brindisi la rete antirazzista propone un laboratorio di discussione sulla guerra e sul razzismo a studenti e giovani, in via Annunziata 34.


Giovedì 29, a Milano, si terrà il raduno nazionale di tutti quelli che, aderendo all'invito dei Cobas di Arese, hanno deciso di sottoscrivere per gli operai della Zastava devastata dalle bombe:.